Mercati emergenti trainano il recupero

di Francesco Di Cataldo 3

Questi paesi hanno dimostrato capacità di recupero impressionanti e c'è il rischio che continuino il loro percorso fino a diventare il traino dell'economia mondiale. .

E’ l’economista indiano Jay Shankar vice-presidente di Capital Markets a dirlo. India, Cina ed Indonesia sono i mercati che meglio hanno reagito alla crisi finanziaria che ha colpito tutto il mondo. I mercati considerati emergenti hanno fornito il sostegno necessario al lento processo di recupero dalla crisi del mercato.

Questi paesi hanno dimostrato capacità di recupero impressionanti e c’è il rischio che continuino il loro percorso fino a diventare il traino dell’economia mondiale.



La ripresa globale sarà lenta per tutto il 2010 e il rischio di ricadere in basso è alto anche perchè l’andamento dei mercati emergenti è differenziato, ma soprattutto discontinuo. Ciò non toglie che i mercati emergenti stanno avendo sempre più un ruolo da leader nell’economia mondiale e col tempo potranno garantire una guida all’intero sistema finanziario grazie al sistema burocratico più efficiente per Cina e Indonesia.

L’India in quanto a burocrazia invece si può affermare che risulta essere in concorrenza con quello italiano. L’occupazione nei paesi emergenti ha avuto anche nell’anno della crisi un notevole slancio e questo si pone da traino ai paesi occidentali.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>