Autogrill e Gemina risentono nube vulcano islandese

di Redazione Commenta

Snai e Global Games hanno annunciato mediante un comunicato di aver ottenuto l'approvazione della Consob sul documento relativo all'offerta pubblica...

La nube di cenere che fuoriesce dal vulcano islandese rischia di causare la chiusura di numerosi aeroporti europei, proprio come già accaduto circa un anno fa. Nonostante gli esperti escludono la possibilità che possa ripetersi quanto accaduto ad aprile dello scorso anno, quando per ben sei giorni fu chiuso lo spazio aereo con gravi ripercussioni per tutto il settore del trasporto aereo, alcuni titoli azionari risentono dei timori.

A Piazza Affari, in particolare, a scontare più di tutti i timori su possibili ripercussioni negative della nube di cenere del vulcano islandese sono Autogrill e Gemina, che nel primo pomeriggio cedono rispettivamente il 2,09% a 8,89 euro e il 2,51% a 0,7 euro.


A risollevare le due quotazioni non sono valsi neanche i dati pubblicati dall’ATA (Associazione del Trasporto Aereo), che ha annunciato una crescita dei ricavi derivanti da trasporto aereo e che ad aprile ha segnato un incremento del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, soprattutto grazie all’aumento dei prezzi.

Durante lo scorso mese, in particolare, le miglia volate sono aumentate del 3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre il prezzo medio per miglio ha segnato un incremento del 9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Nonostante i timori e le reazioni negative delle due quotazioni (Autogrill stacca oggi un dividendo di 0,24 euro per azione), Intermonte ha confermato su Autogrill rating “buy” e prezzo obiettivo a 12,3 euro, in quanto ritiene che è ancora troppo presto per fare previsioni sufficientemente attendibili su eventuali effetti negativi della nube sul trasporto aereo. Dello stesso parere anche Deutsche Bank, che conferma su Autogrill rating “buy” e target price a 12,6 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>