Bancari positivi, si riapre l’affare Opel per Fiat

di Redazione Commenta

Partenza leggermente positiva per le borse europee...

Partenza leggermente positiva per le borse europee che in questo momento però fanno registrare sostanziale parità rispetto all’apertura di contrattazioni, è una giornata importante in Europa infatti perché tutte le piazze del Vecchio Continente attendono i dati provenienti dalla Gran Bretagna riguardanti il Pil e si attendono anche i dati sull’inflazione della zona euro.

A Milano il Ftse Mib si aggira su un guadagno dello 0,2% a quota 19.140 punti, ma sono i prezzi del barile di petrolio a dar movimento ai titoli in questo momento.

Eni è in rialzo dello 0,77%, Saipem fa segnare +1,43%, Tenaris +0,1% ed Erg segna un ottimo + 3,7% grazie anche al giudizio di Ubs che ha alzato il giudizio da neutral a buy. Il future light crude sulle piazze asiatiche è venduto a 72,90 dollari dopo che nella giornata odierna era arrivato anche a toccare la quota di 73,23 dollari.

Sul fronte bancari, beneficiano del nuovo rating di Hsbc, Mps che segna +1,54% e Banco Popolare +1,3% che passano da underweight a neutral. Unicredit positiva dello 0,99% grazie alla domanda per il covered bond, che è stata pari a due volte l’offerta.

Sul lato auto invece si complica pesantemente il colloquio tra Gm e Magna, così Fiat (+0.69%), potrebbe seriamente rientrare negli accordi con la casa di Detroit per controllare Opel.

Da segnalare in breve Prysmian +0,18%, Impregilo +0,8% e Pirelli Re -9,17%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>