Euro cambio debole sotto 1,32 dollari

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ieri l'euro è sceso nel pomeriggio fino a quota 1,3199 dollari...

Prosegue il periodo negativo per la moneta unica europea.

Ieri l’euro è sceso nel pomeriggio fino a quota 1,3199 dollari, toccando i valori più bassi dal 21 settembre scorso, salvo poi recuperare fino a quota 1,3250 circa.

Nella giornata di ieri la Banca Centrale Europea aveva fissato il cambio euro/dollaro a quota 1,3225, mentre giovedì a 1,3321, però gli investitori nel frattempo continuano a essere molto preoccupati, soprattutto a causa della crisi del debito sovrano.


Come scritto dal Financial Times Deutschland, ma poi subito smentito da Josè Manuel Barroso, la Banca Centrale Europea ma anche tutti i paesi dell’Eurozona avrebbero esercitato pressioni sul Portogallo affinché arrivasse a chiedere i fondi salva-stati, come ha fatto l’Irlanda.

A complicare le cose ci ha pensato anche la situazione del mercato obbligazionario , che è peggiorata leggermente, inoltre sono saliti i rendimenti dei titolo di stato del Portogallo, dell’Italia, dell’Irlanda e della Spagna.

Infine, hanno toccato un nuovo massimo storico i credit default swaps sul debito sovrano spagnolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>