Euro sempre più forte sul dollaro, oro e petrolio tornano a livelli alti

di Redazione Commenta

Continua inarrestabile l'ascesa dell'euro nei confronti del dollaro...

Continua inarrestabile l’ascesa dell’euro nei confronti del dollaro, che ieri ha toccato i massimi dell’anno a quota 1,4822, solamente qualche presa di beneficio al termine della giornata di borsa ha riportato il valore un po’ più in basso, a 1,4802.

Uno degli aspetti fondamentali da tener presente è l’incontro previsto a breve della Fomc, la Federal Open Market Committee (ossia il Comitato federale del mercato libero), che questa sera annuncerà la decisione presa per quanto riguarda la politica monetaria della banca centrale Usa, anche se va detto che il mercato non si attende un imminente aumento dei tassi di interesse.


Tutte queste notizie, sommate l’una all’altra, spingono gli investitori ad acquistare commodities, oro e petrolio su tutte, infatti dopo tre giorni di calo l’oro è tornato sopra 1000 dollari l’oncia ed il petrolio sopra quota 70 dollari al barile.

Il petrolio però cresce anche per altri motivi, non solo per l’indebolimento della moneta americana, infatti a quanto pare dalle ultime analisi sta sempre crescendo maggiormente la richiesta dell’oro nero. Non a caso un gruppo di analisti di Bloomberg prevede un calo nelle scorte di petrolio per la quarta settimana consecutiva.

Addirittura anche le importazioni cinesi di petrolio sono in aumento: +m18% nel solo mese di agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>