Il governo pianifica aiuti per il settore auto e non solo

di Redazione Commenta

I settori più colpiti dalla crisi economica sono stati indubbiamente quello relativo all'industria automobilistica e quello..

I settori più colpiti dalla crisi economica sono stati indubbiamente quello relativo all’industria automobilistica e quello dei prodotti elettronici. Proprio per questo il Presidente del Consiglio Silvio Belusconi ha affermato che, oltre agli incentivi statali alla rottamazione, il governo sta prendendo in considerazione l’idea di fornire un sostegno anche all’industria degli elettrodomestici.


La priorità, tuttavia, sarà data alla questione degli incentivi statali relativi al settore auto che sarà discussa venerdì durante il Consiglio dei Ministri. Gli incentivi, probabilmente, riguarderanno la rottamazione di auto Euro 0, Euro 1 e Euro 2 sostituite con auto Euro 4 e Euro 5, mentre ancora controversa è la questione della sovrattassa sulle vetture più inquinanti.

Silvio Berlusconi, tuttavia, ha ribadito quanto aveva già più volte affermato in precedenza e cioè che gli aiuti del governo saranno praticamente inutili se tutti i cittadini non si impegneranno per far rimanere immutato il loro stile di vita.


Perchè la crisi sia sconfitta, ha aggiunto il premier, è necessaria la collaborazione di tutti altrimenti si avrà l’effetto contrario e cioè un ulteriore aggravamento della crisi economica.

Gli interventi pianificati del governo, ha spiegato Berlusconi, potrebbero arrivare addirittura ad 80 miliardi di euro, soldi che verranno prelevati anche da fondi europei e regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>