Marchionne parla di Chrysler e dei piani futuri di Fiat

di Redazione Commenta

Sembra proprio essere un momento d'oro per il titolo Fiat...

Sembra proprio essere un momento d’oro per il titolo Fiat, infatti dopo il riuscito aggancio alla tanto agognata soglia dei 10 euro per azione, ora il titolo del Lingotto punta ben più alto, e proprio in quest’ottica rientra il volo di Sergio Marchionne, Ad di Fiat, in Usa dove ha anche incontrato Ron Bloom, capo del comitato dei supervisori voluto da Barack Obama, per esporre i piani futuri dell’alleanza Fiat-Chrysler.

D’altra parte, anche Marchionne stesso è molto fiducioso del successo di Chrysler, è sicuro infatti che l’azienda americana sarà in utile operativo nei prossimi 2 anni, oltre a quotarsi in borsa, notizia che è stata accolta molto bene da tutti gli investitori.

La prossima tappa per Marchionne è ora fissata per il 4 novembre quando terrà la presentazione del piano alla stampa e alla comunità finanziaria, dove illustrerà anche le stime e gli obiettivi per i prossimi anni, così come la definizione delle tappe che porteranno ad accrescere la partecipazione torinese nel gruppo Chrysler.

Dopo questi importanti incontri Marchionne dovrà tornare a parlare col Governo del futuro dell’auto in Italia, con particolare attenzione ad un probabile rinnovo degli incentivi statali sull’acquisto di una nuova auto.

Addirittura Morgan Stanley ha dichiarato che nel migliore dei casi il titolo Fiat potrebbe salire fino a quota 25,20 euro, migliorando le previsioni dei giorni scorsi, dove era stato assegnato al titolo del Lingotto un target price di 16,8 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>