Previsioni dividendi 2012

di Stefania Russo 3

Gli analisti sono concordi nel ritenere che nel corso della prima parte del 2012 gli azionisti della maggior parte delle società quotate a..

Gli analisti sono concordi nel ritenere che nel corso della prima parte del 2012 gli azionisti della maggior parte delle società quotate a Piazza Affari riceveranno un dividendo di ammontare superiore rispetto a quello intascato nei primi mesi del 2011.

Il rendimento medio stimato dagli analisti per i dividendi relativi all’anno 2011 è pari a 4% circa, tuttavia secondo un’indagine realizzata da CorrierEconomia saranno numerose le società quotate che offriranno un rendimento superiore al 5% e che in alcuni casi arriverà addirittura a sfiorare l’8%.


Tra le aziende il cui rendimento si avvicina di molto all’8% troviamo due società che appartengono fondamentalmente alla stessa famiglia. Stiamo parlando di Mediaset e Mondadori che, almeno stando alle previsioni, offriranno rispettivamente un rendimento del 7,95% e del 7,09%. Sul terzo gradino del podio si colloca invece Telecom, con uno yield del 6,67%.

Seguono Iren (yield 6,47%), Terna (yield 6,22%), Industria Macchine Autom. (yield 6,19%), Marr (yield 5,99%), Hera (yield 5,89%), Enel (yield 5,88%), A2A (yield 5,77%), Snam Rete Gas (yield 5,74%), Eni (yield 5,73%), Unipol (yield 5,73%), Acea (yield 5,41%) e Banca Generali (yield 5,37%).

Chi se la sente di rischiare, dunque, può investire i propri risparmi su questi titoli e cercare così di ottenere una remunerazione superiore al 5%, ossia più del doppio rispetto all’inflazione che, ricordiamo, è salita ad aprile al 2,6%.

Commenti (3)

  1. ma alla luce del crollo delle quotazioni dei vari titoli i dividendi 2012 subiranno dei tagli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>