Previsioni prezzo oro

di Stefania Russo 1

La crisi europea e il perdurare della situazione di instabilità dei mercati finanziaria hanno portato il prezzo dell'oro ad una nuova ed inesorabile..

La crisi europea e il perdurare della situazione di instabilità dei mercati finanziari hanno portato il prezzo dell’oro ad una nuova ed inesorabile risalita, fattori questi che inducono molti economisti a ritenere che si tratta di un rialzo che continuerà anche nel prossimo periodo.

Tra i sostenitori della tesi rialzista troviamo David Rosemberg e John Paulson, quest’ultimo ha addiruttura lanciato lo scorso gennaio un fondo specializzato in oro.


Tuttavia diversi economisti sostengono la tesi contraria, tra questi troviamo gli analisti di Barclays Wealth, secondo cui entro il 2012 il metallo giallo scenderà a 800 dollari l’oncia per via della consueta dinamica tra domanda e offerta.


Chi punta al rialzo del prezzo dell’oro, tuttavia, è pronto a scommettere che le quotazioni dell’oro cresceranno soprattutto in forza dell’aumento della sfiducia nei confronti delle valute cartacee come euro e dollaro e in virtù della continua instabilità che si ritiene continuerà a caratterizzare i mercati finanziari per lungo tempo.

L’oro, dunque, continua ad essere l’investimento prediletto da chi vuole correre al riparo da eventuali rischi di mercato, non è un caso che dopo il sorgere dei timori inerenti alla crisi greca il metallo prezioso si sia nettamente rivalutato nei confronti dell’euro, basti pensare che nelle prime due settimane di maggio i clienti europei hanno versato più di 600 milioni di euro in fondi d’investimento legati all’andamento dell’oro, liquidando al contempo altri investimenti in euro.

Non è però da sottovalutare la stessa volatilità dell’oro, la scorsa settimana si è assistito ad un calo del suo prezzo che, secondo chi scommette al ribasso, sarà ulteriormente alimentato da un calo della domanda da parte dei non investitori. I gioiellieri, che rappresentano la metà del mercato globale dell’oro, stanno infatti attraversando un periodo difficile a causa della crisi che sta colpendo il mercato del lusso.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>