Mutui e compravendite immobili quarto trimestre 2011

di Lucia Guglielmi Commenta

Sul totale delle compravendite il 93,1% ha riguardato le unità abitative, mentre solo il 6,2% delle compravendite immobiliari è riconducibile ad unità ad uso economico.

Nell’ultimo trimestre dello scorso anno in Italia c’è stata una ripresa, seppur modesta, delle compravendite di unità immobiliari. A rilevarlo è stato l’Istituto Nazionale di Stastitica (Istat) nel precisare al riguardo come in termini numerici le compravendite immobiliari, nel periodo ottobre-dicembre del 2011, si siano attestate a quota 234.985 in totale con un incremento dell’1,7% rispetto allo stesso trimestre del 2010.

Sul totale delle compravendite il 93,1% ha riguardato le unità abitative, mentre solo il 6,2% delle compravendite immobiliari è riconducibile ad unità ad uso economico.



MUTUI PIU’ ECONOMICI

In termini percentuali, anno su anno le compravendite di abitazioni sono aumentate del 2,1% nel quarto trimestre del 2011 a fronte invece di una contrazione pari al 4,8% per le unità immobiliari ad uso economico a conferma della pessima congiuntura che pesa come un macigno sugli investimenti anche nel real estate per le piccole e medie imprese.

DOMUS GIOVANI DI INTESA SANPAOLO

Su base annuale nel 2011 rispetto al 2010 le compravendite immobiliari hanno fatto registrare una sostanziale stabilità visto che c’è stata una discesa ma circoscritta ad appena lo 0,1%. Decisamente meno incoraggiante è invece il trend dei mutui, che nell’ultimo trimestre del 2011 hanno fatto registrare un calo pari a ben 31,3% rispetto allo stesso periodo di rilevazione nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>