Mercegaglia parla del rifiuto dei Tremonti bond

di Stefania Russo Commenta

Nel corso di una conferenza stampa il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia su richiesta dei giornalisti ha espresso il suo parere sulla..

Nel corso di una conferenza stampa il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia su richiesta dei giornalisti ha espresso il suo parere sulla vicenda relativa ai Tremonti bond che alcune banche hanno deciso di non richiedere, scatenando così una critica nei loro confronti da parte del ministro dell’economia Giulio Tremonti che le ha accusate di non fare il loro mestiere e di stare preparando un’altra crisi.

Sulla questione Mercegaglia ha assunto toni più pacifici rispetto a quelli utilizzati da Tremonti ma tutto sommato il senso del discorso non cambia.


Il presidente di Confindustria, infatti, ha affermato che quando il governo ha deciso di mettere a disposizione delle banche degli strumenti obbligazionari al fine di consentire loro un rafforzamento del patrimonio il parere espresso da Confindustria è stato positivo. Ciò non toglie, tuttavia, che le banche sono libere di fare ciò che vogliono e, quindi, di sottoscrivere o meno i Tremonti bond.


Questo però, ha aggiunto il presidente, a patto che la loro decisone di non sottoscrivere questi bond non vada a danneggiare le imprese. In altre parole, quindi, le banche non devono assolutamente negare il credito alle imprese, quindi se non accettano i Tremonti bond si ritiene che esse siano comunque in grado di finanziare le imprese.

Quello che Emma Mercegaglia ha più volte sottolineato, quindi, è di non voler interferire nelle scelte delle banche, che sono libere di prendere ogni decisione ritengono giusta, quello che importa è che ci sia sostegno alle imprese, attraverso quali strumenti questo sostegno viene garantito è una cosa che non interessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>