Cessione attività ungheresi Banco Popolare

di Gianni Puglisi Commenta

Dopo il calo registrato nel giorno di avvio dell'aumento di capitale, il titolo Banco Popolare a Piazza Affari registra una seppur lieve..

Dopo il calo registrato nel giorno di avvio dell’aumento di capitale, il titolo Banco Popolare a Piazza Affari registra una lieve ripresa guadagnando in tarda mattinata l’1,28% a 2,375 euro.

A contribuire al rialzo del titolo sono state anche le indiscrezioni di stampa secondo cui il gruppo starebbe valutando la cessione di Banco Popolare Hungary e avrebbe già intrapreso dei colloqui con alcune società finanziarie portoghesi interessate all’acquisizione.


Questa potenziale operazione, infatti, è stata accolta in maniera positiva dagli analisti, che hanno sottolineato come l’eventuale cessione di Banco Popolare Hungary avrebbe impatti trascurabili sul fronte dei coefficienti patrimoniali e al tempo stesso contribuirebbe ad una necessaria razionalizzazione delle attività estere. Inoltre le attività ungheresi hanno un’entità modesta, ossia 183 milioni di euro di attivo, 25 milioni di euro di patrimonio netto, una perdita di 2 milioni di euro nei primi nove mesi del 2010 e 10 sportelli.

Entro la fine del primo semestre 2011, Banco Popolare presenterà il nuovo piano industriale che, tra le varie cose, prevede una progressiva valorizzazione delle realtà minori del gruppo, tra cui probabilmente rientrano anche CR Cremona e Crema e che quindi non saranno più vendute; la ridefinizione dei servizi destinati alla clientela PMI e la restituzione di alcune competenze alle filiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>