Previsioni titoli di stato europei 2013

di ND82 Commenta

Da qualche mese il “tail risk”, ovvero il rischio di coda (“rischio catastrofico”), dovuta alla possibile rottura dell’euro o al default di un paese della zona euro, sembra ormai solo un vecchio incubo degli investitori e dei policy maker europei

 Da qualche mese il “tail risk”, ovvero il rischio di coda (“rischio catastrofico”), dovuta alla possibile rottura dell’euro o al default di un paese della zona euro, sembra ormai solo un vecchio incubo degli investitori e dei policy maker europei. L’azione della Bce, attraverso la creazione di uno scudo anti-spread e a una più incisiva manovra di politica monetaria, ha permesso negli ultimi mesi una discesa degli spread. Per il 2013 i rendimenti dei Btp italiani e dei Bonos spagnoli dovrebbero rientrare in limiti più contenuti rispetto alle oscillazioni mostrate nel 2012.

Ad ogni modo, anche volendo ipotizzare il caso migliore, sembra quasi improbabile un ritorno degli spread ai livelli pre-crisi. Lo spread Btp-Bund sembra orientato a tornare almeno verso 250 punti base dagli attuali 310 punti, mentre lo spread spagnolo potrebbe raggiungere 350 o 320 punti base dagli attuali 390 punti base. Anche i rendimenti dei bond governativi irlandesi e portoghesi dovrebbero scendere.

BTP: RENDIMENTO 2012 SFIORA IL 18%

Per quanto riguarda la Grecia, il rendimento dei bond ellenici è in costante calo dopo i recenti accordi per il terzo pacchetto di aiuti finanziari, il buyback sul debito e l’upgrade di Standard & Poor’s a B- dalla precedente valutazione di “SD” (selected default). Per i rendimenti dei titoli greci non dovrebbero esserci forti movimenti al ribasso, ma nemmeno al rialzo fin quando non ci saranno le elezioni in Germania nell’autunno del 2013.

PREVISIONI SPREAD BTP-BUND 2013

Nella zona “core” europea, potrebbe esserci una sorpresa negativa dagli Oat francesi, soprattutto in caso di nuovi downgrade da parte delle agenzi di rating, peggioramento delle finanze pubbliche e contrazione del pil al di sotto delle attese. Lo spread Oat-Bund potrebbe aumentare da 68 punti a 80-85 punti base. Il rendimento dei Bund tedeschi dovrebbe gradualmente salire, per cui comprare titoli tedeschi oggi potrebbe risultare un affare non particolarmente redditizio in conto capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>